Città di Napoli

Napoli è situata in posizione pressoché centrale sull’omonimo golfo, tra il Vesuvio e l’area vulcanica dei Campi Flegrei in uno scenario reputato “tra i più celebrati e incantevoli al mondo”. Il suo vasto patrimonio artistico ed architettonico ha permesso al suo centro storico di entrare a far parte, nel 1995, della lista dei siti che l’UNESCO ha dichiarato patrimonio dell’umanità con la seguente motivazione:
« Si tratta di una delle più antiche città d’Europa, il cui tessuto urbano contemporaneo conserva gli elementi della sua storia ricca di avvenimenti. I tracciati delle sue strade, la ricchezza dei suoi edifici storici caratterizzanti epoche diverse conferiscono al sito un valore universale senza uguali, che ha esercitato una profonda influenza su gran parte dell’Europa e al di là dei confini di questa. »

Esso è il risultato di sovrapposizioni di stili architettonici, che racchiudono circa 2.800 anni di storia e a testimonianza delle varie civiltà che vi hanno soggiornato: fattori che gli hanno donato un valore universale senza eguali.
Napoli è una città che ha costruito con l’accoglienza dello straniero e con la coesistenza di diverse culture, la sua storia millenaria. Oggi la città, con la sua invidiabile posizione geografica, baricentrica rispetto a tutta la penisola italiana, risulta facilmente raggiungibile da ogni parte del mondo.
Il grande patrimonio culturale, che la città dispone per indole propria, è costituito da numerose testimonianze storiche, artistiche ed archeologiche, senza trascurarne la creativa modernità che le consente di non smettere di progettare, di divenire, di avere sempre “argomenti” nuovi a disposizione. Napoli è anche città di mare, di luce e nello stesso tempo di oscure vestigia sotterranee, città con una grande identità culturale e artistica incisa nelle pieghe dei suoi tanti musei, castelli, chiese, piazze, vicoli e resti archeologici.

Città in cui appunto cultura, arte e “luce” si mescolano con i “bui” arcani di un mondo sommerso, nascosto e sotterraneo.
Quale che sia la verità delle origini, Napoli è davvero una città ammaliante dove cielo e mare paiono confondersi nella stesse tonalità d’azzurro, gli scogli sembrano candidi confetti baciati da un sole sempre tiepido. Il Vesuvio, inattivo da tempo, si pone quasi come una presenza benigna e rassicurante, guardiano fedele o angelo protettivo. Le isole di Capri, Ischia, Procida, sono simili a gemme disseminate nell’acqua trasparente.
Ma Napoli non è solo cartolina, è molto di più, è cultura, è storia, è tradizione, è musica e letteratura.
Il modo migliore per conoscere Napoli? Visitare Napoli, viaggiarci dentro, addentrarsi nei vicoli, scoprirne i colori, annusarne i profumi, ascoltarne i suoni, lasciandosi sorprendere dai tesori che racchiude: insinuarsi in quel “burdello” di strada, Spaccanapoli, che veramente taglia la città in due, entrare nel Duomo dove da secoli si rinnova il miracolo del santo protettore, visitare il museo di Capodimonte, fare un salto indietro nel tempo visitando il Palazzo Reale, dove si sono avvicendati Angioini, Aragonesi, Borboni e Savoia. Oppure lasciarsela alle spalle, salire sul traghetto ed imbarcarsi alla volta delle isole inebriandosi alla visione d’insieme della città che pian piano si allontana.
La cucina locale è semplice ma ricca di sapori. Oltre alla pasta e alla pizza, si fa largo uso di latticini, di verdure, di pomodorini e di pesce. Non mancano certo i dolci: pastiera, taralli, babà, struffoli e zeppole..L’artigianato napoletano è famoso per la tradizione plurisecolare delle porcellane, i coralli, le statuine per il presepe, di cui si tiene ogni anno nel centro storico un caratteristico mercato.
Tra le ricorrenze più attese c’è la festa di Piedigrotta, che comprende molte iniziative fra cui il Festival della canzone napoletana, le celebrazioni di San Gennaro e il Maggio dei Monumenti.
Visitare Napoli è tutto questo; in essa vivono, muoiono e rinascono ogni giorno la gioia e il dolore di vivere. Napoli pulsa con il suo battito veloce e lacerante in ogni angolo, in ogni vicolo. Napoli ti acceca con la fulgida bellezza dei monumenti e delle chiese di Via Toledo, di Castel Nuovo, di Palazzo Reale, di Santa Chiara, del Duomo. Napoli ti fa inginocchiare dinanzi al suo patrimonio archeologico ed artistico sconfinato, le cui testimonianze si possono ammirare nel Museo Archeologico Nazionale, nella Certosa di San Martino, nel Museo Nazionale e nel Parco di Capodimonte.

Visitare Napoli ti fa perdere lo sguardo nell’infinità delle sue bellezze paesaggistiche che raggiungono vette sublimi nel Borgo Marinaro, nel Castel dell’Ovo, nella Riviera di Chiaia, nel Lungomare di Mergellina e a Posillipo.
Napoli non ha rivali, perchè ogni centimetro di questa terra è ricco di poesia, magia, luci, ombre, sapori, odori, giochi, fiabe, ed anche dura realtà. Napoli è una città che non conosce tempo, etutto ciò che vediamo di essa è solo una modesta arte della sua interezza, perchè al di sotto di lei vibra e si estende un’altra città, quella sotterranea.
Napoli nobilissima, Napoli fedelissima, Napoli imprevista, Napoli è stata insignita di questi titoli, tutti meritati. Napoli val bene una visita, anzi molte: più la conosci, più t’innamori.

I commenti sono chiusi