Napoli in 5 giorni

segue dall’itinerario precedente..
Il quarto giorno passeggiate in relax per la città ammirando gli innumerevoli palazzi di valore artistico monumentale. Tra questi vanno segnalati per importanza storico-architettonica il Palazzo Gravina, il Palazzo Cellamare a Chiaia, il Palazzo Tarsia, o ancora il Palazzo dello Spagnolo in via Vergini nel rione Sanità, che costituisce uno dei più pregevoli esempi di architettura civile in stile Barocco napoletano. Nei pressi di Piazza Carlo III ammirate il Real Albergo dei Poveri, il maggiore palazzo monumentale di Napoli e una delle più grandi costruzioni settecentesche d’Europa. Se avete ancora tempo, con la Circumvesuviana raggiungete il sito archeologico di Pompei, un vero salto di duemila anni all’indietro nel tempo. Il quinto giorno recatevi al molo Beverello per prendere un traghetto o un aliscafo per le isole di Ischia o Capri.
Ischia. L’isola più grande del golfo di Napoli. Il tempo medio di navigazione è di 90 minuti con nave traghetto e di 70 minuti con aliscafo o nave veloce, ma ne vale la pena. Qui potrete rigenerarvi alle sorgenti termali naturali di cui l’isola, di origine vulcanica, è ricca. Le acque termali d’Ischia sono note e utilizzate fin dall’antichità. Diversi parchi termali con innumerevoli piscine idrotermali e un mare cristallino, vi farà rilassare e riprendere le energie. L’isola è così ricca di vegetazione tanto da poter vantare il nome di “Isola Verde”.
Capri. Al di là della vita mondana, affascina per la sua parte “selvaggia”. Caratteristici sono i celebri Faraglioni, tre piccoli isolotti rocciosi a poca distanza dalla riva che creano uno spettacolare effetto scenografico. La costa è frastagliata con numerose grotte e calette che si alternano a ripide scogliere. La grotta più famosa è senza dubbio la Grotta Azzurra.
Buon viaggio a tutti!!

torna indietro

Categorie: Itinerari

Lascia un Commento