Natale a Napoli 2014

Il legame tra la tradizione del Presepe e Napoli è cosi esclusivo che il termine “presepe napoletano” indica ormai una realtà a sé.


La città di Napoli è ricca di bellezze artistiche e paesaggistiche e quella del Mercatino di Natale può essere un’ottima scusa per visitare la città nel suo insieme.
Durante il mese di dicembre, nel cuore della città vengono organizzati anche mercatini tradizionali, sparsi per le vie del centro e magnifici presepi viventi in Piazza San Gaetano.
Una visita d’obbligo è quella alla Chiesa di S. Lorenzo Maggiore, dove sono custoditi gusci di noce al cui interno sono ricostruiti minuscoli presepi.

Passeggiando a piedi per il centro storico, oltre alle tradizionali luci d’artista che ritraggono scene tratte dal presepe e le tipiche decorazioni natalizie quali stelle comete e renne, quest’anno sono state introdotte alcune novità nelle immagini proposte. Innanzitutto, ci saranno delle grandi luminarie che ritrarranno il volto dell’amato Massimo Troisi, uno dei simboli della nostra Napoli, ed altre che rappresenteranno il viso del grande Totò, altro pilastro della nostra storia artistica.


Ma non finisce qui, perchè per la prima volta, alzando la testa durante una passeggiata nel centro storico, si potrà vedere anche il volto di Maradona, il calciatore argentino-napoletano che ha tanto fatto sognare i tifosi partenopei.

Tutti i turisti stranieri si stupiscono quando visitano Napoli sotto le feste: le vie del centro, quelle dei mercatini e delle botteghe artigiane sono talmente affollate durante le feste di Natale che è quasi impossibile camminare, al punto che entra in vigore il senso di marcia per i pedoni!

Categorie: Guide, Itinerari

Lascia un Commento